Per iniziare il tuo cammino in Otakuland registrati o identificati.
AOLS Pre-registrazione

Benvenuto su Anime Otakuland, il portale dei collezionisti e degli amanti del manga in italia. Registrandoti potrai usufruire di molti servizi, tra cui il “Collezionista”, il primo servizio in Italia che ti permette di archiviare le tue collezioni manga e anime! Scopri in che posizione sei tra i collezionisti manga italiani!

Recensione Collettibile Videogames

Recensione The Bouncer

di Nyx Master Jounin | 27 febbraio 2009 - 22:17 | 531 Visualizzazioni | 1 Recensioni

Recensione di Qualità
Scelta di Otakuland
Recensione oggettiva
The Bouncer fu uno dei primissimi giochi ad essere pubblicizzati per l'allora neonata Playstation 2 assieme a titoli quali Tekken Tag Tournament e Zone of The Enders.
Si tratta di un picchiaduro a scorrimento presentato come qualcosa di "rivoluzionario" perlomeno dal punto di vista della grafica....veniva definita un'esperienza alquanto prossima ad un film d'animazione ed in definitiva potremmo senz'altro affermare che, sotto questo punto di vista, The Bouncer ha mantenuto appieno le promesse.

Seppur tediato da innumerevoli limiti e pecche, considero indubbiamente The Bouncer una validissima esperienza videoludica...ma iniziamo a descrivere le basi di quest'interessante opera.
Per prima cosa vi chiederete "Cos'è un Bouncer?"
Presto detto! Si tratta dei cosiddetti buttafuori!

Dog Street in un'imprecisata località...in questa pericolosa strada è sito il bar "Fate" dove tre baldi ed intriganti giovani svolgono il mestiere di buttafuori... uno di loro in particolare potrebbe essere considerato il vero "protagonista" dell'avventura che li vedrà impegnati col progredire del gioco. Costui risponde al nome di Sion e, nonostante la giovane età, non ha nulla da invidiare in quanto ad abilità combattive agli altri due elementi, l'agilissimo e tatuatissimo Kou e il gigantesco Volt.
Da poco il bar Fate ha anche una "mascotte"... una graziosa ragazzina che risponde al nome di Dominique. Nessuno sa da dove provenga o chi sia questa ragazza che Sion trovò sola e sperduta in una delle vie della città.

Le giornate al bar Fate si susseguono senza importanti avvenimenti fino a quando, uno strano giorno di primavera, Dominique viene rapita dalle forze speciali della Mikado, una mega-corporazione internazionale.
Qual'è lo scopo della Mikado?
Quale mistero si nasconde dietro il passato della ragazza?

Il nostro scopo sarà quello di riportare a casa Dominique sana e salva e per far ciò dovremo sgominare di volta in volta chiunque si meta sulla nostra strada. Gli scontri saranno a dir poco frequenti ma non saremo soli nel nostro compito, potremo infatti fare affidamento sugli altri due bouncer nostri colleghi e di volta in volta (prima di ogni scontro) ci verrà chiesto quale personaggio vorremo controllare direttamente, gli altri due agiranno autonomamente dando comunque un più che valido contributo nelle risse...anzi! alcune mosse speciali sono delle "tag" che si potranno eseguire solo grazie alla collaborazione attiva dei suddetti compagni.
Il gioco si comporta come una sorta di GDR e quindi dopo ogni scontro acquisiremo punti esperienza che potremo sfruttare per potenziare i personaggi con nuove mosse, più resistenza, più energia e via dicendo...
I comandi sono facili ed intuitivi un tasto per ogni tipo di attacco: alto, medio, basso, con salto e a seconda della pressione esrcitata sui tasti si tratterà di colpi particolarmente forti anzichè di colpi deboli ma veloci.

Fin quà tutto ok ma cominciamo ora a descrivere le caratteristiche non proprio "eccellenti" di questo gioco...

Nonostante le possibilità sopra descritte farebbero pensare ad un'azione di combattimento con una più che discreta varietà, in vero ci si ritroverà ad utilizzare per lo più le solite mosse...per sfruttare tutto a dovere serve un impegno innaturale, forzato e spesso persino controproducente!
L'interazione coi fondali e gli oggetti è praticamente nulla...unica nota positiva è la fisica degli ometti che permette di far "carambolare" un avversario contro l'altro.
La trama.....nella sua semplicità, non si può non dire che sia molto ben realizzata e persino commovente in certi passaggi, tuttavia la storia può essere portata a termine in meno di due ore! Poco male a ben vedere dato che il fattore rigiocabilità è tenuto alto sia dal fatto che essenzialmente si tratta di un picchiaduro, sia dalla buona trovata di dipanare la storia in modo leggermente diverso a seconda di quale bouncer si decida di usare....non ci saranno finali diversi (non proprio) ma per avere una visione veramente chiara e completa della storia sarà necessario completare il gioco dal punto di vista di ogni personaggio, quindi perlomeno 3 volte, uno per ogni bouncer appunto.
Visto quanto poco ci s'impiega non sarà certo ne faticoso ne particolarmente noioso.

Le animazioni possono cambiare a seconda di quale personaggio si usi e sono (nonostante l'età dell'opera) tra le più belle e curate che si siano mai viste su Ps2.
Buona la colonna sonora, in particolar modo la sigla finale che considero tra le migliori
 in assoluto mai sentite su un videogioco. Quasi sprecata per tale scopo...

Insomma, nonostante le numerose pecche e le pesantissime limitazioni The Bouncer è un gioco gradevole, che si lascia giocare e rigiocare riuscendo a coinvolgere non poco il giocatore, soprattutto grazie agli avvenimenti più che per il gamplay.

Dopo aver finito il gioco più volte sbloccheremo i vari personaggi della storia in due modalità extra, il "versus" grazie al quale potremo sfidare un amico e il survival mode nel quale dovremo resistere (con la stessa barra di energia) a più avversari di fila possibili...similarmente a come succede ormai in molti altri picchiaduro, primi fra tutti i vari Tekken.

Ho sempre pensato\sperato che se un giorno la Squaresoft avesse deciso di fare tesoro degli errori commessi nella realizzazione di questo gioco, in un eventuale seguito, sarebbe agevolmente riuscita a dare vita al miglior picchiaduro a scorrimento di tutti i tempi, divertente, appassionante e profondo... tutto ciò molto probabilmente rimarrà unicamente una vana speranza.
Peccato!
Video Recensioni

Nessuna Video Recensione

Nessun Commento.
Vuoi essere il primo?
Versione Alpha