Per iniziare il tuo cammino in Otakuland registrati o identificati.
AOLS Pre-registrazione

Benvenuto su Anime Otakuland, il portale dei collezionisti e degli amanti del manga in italia. Registrandoti potrai usufruire di molti servizi, tra cui il “Collezionista”, il primo servizio in Italia che ti permette di archiviare le tue collezioni manga e anime! Scopri in che posizione sei tra i collezionisti manga italiani!

Scheda Collettibile Manga

La Principessa Zaffiro

Inserita da Sephiroth Expert Jounin | 30 ottobre 2008 - 17:50 | 1108 Visualizzazioni | 1 Recensioni

la-principessa-zaffiro.jpg

Questo Manga è una prima edizione

Scheda
Video Recensioni scelte di Otakuland

Nessuna Video Recensione

Recensione scelta di Otakuland
Recensione oggettiva
La Principessa Zaffiro (Ribon no kishi) è considerato il primo shoujo della storia. Osamu Tezuka pone le basi del genere e nell’opera inserisce molti degli elementi che andranno a comporre il genere: amore, ambiguità sessuale (anche se qui è intesa senza malizia ed implicazioni psicologiche), ambientazione esotica e soluzioni stilistiche.

Ovviamente questo story manga, visto l’anno in cui è stato pubblicato (è stato concepito nel 1953 e la versione contenuta in questi volumi è quella del 1963 riveduta e corretta), non è la classica storia per ragazze a cui siamo abituati.

Per una burla dell’Angelo Tink nel petto della neonata Principessa Zaffiro battono due cuori: uno maschile ed uno femminile. Il sovrano di Silverland, padre di Zaffiro, riesce a tenere nascosto il sesso della figlia e fin da piccola la fa passare per un maschio. Alla morte del padre Zaffiro deve così salire al trono come principe ereditario. Il perfido zio però non del tutto convinto dal sesso  del nipote cerca di smascherare il segreto per favorire il figlio Plastic secondo in successione al trono. Zaffiro sarà scoperta e condannata con la madre alla prigione. Da qui partono una serie di mirabolanti avventure che investono Zaffiro, sempre costretta in più di un occasione a fingersi uomo. Pirati, una perfida strega e perfino il diavolo faranno la loro apparizione!

La trama, pur rimanendo godibile, subisce continui cambi di direzione e rende i tre volumi densi di accadimenti. Il lettore non ha un momento di pausa e questo, alla lunga, crea un senso di smarrimento rispetto alla trama principale.


In sostanza una bella fiaba del Maestro Tezuka che, se letta con lo spirito giusto, diverte dalla prima all’ultima pagina. Sicuramente un pezzo di storia dei Manga.


I disegni di Tezuka sono accurati e precisi, molto più che in altre sue opere e, risentono pesantemente dell’influenza Disney. Molti personaggi sembrano presi dai lungometraggi americani d’animazione, la strega cattiva su tutti.

Come ho detto sopra molte soluzioni stilistiche sono la bozza di quelle che diverranno il marchio di fabbrica del genere shoujo: i fiori, le espressioni dei personaggi, i fondali e gli sguardi con i grandi occhi.

Recensione tecnica
L’edizione Hazard si compone di tre volumi con rispettivamente 240, 224, 256 pagine ciascuno. I volumi sono 18X13 cm con sovraccoperta. La lettura è (purtroppo) all’occidentale.

La rilegatura è fatta a filo ed è molto solida, la carta è di buono spessore e la stampa molto buona.

 

Il prezzo e di € 9,81 a volume.

 

I tre volumi sono usciti tra maggio e novembre 2001.
Recensione di Taglia
Note

Nessuna Nota

Tags

Nessuna Tag

Risorse collegate

Nessuna Risorsa

Nessun Commento.
Vuoi essere il primo?
Versione Alpha